ICM  /  Fatturazione elettronica  /  

Come richiedere una fattura
La richiesta di emissione di fattura elettronica va fatta sempre direttamente al distributore nel momento in cui viene effettuato il rifornimento.
Nel caso di nuovo cliente, il personale vi chiederà intestazione, codice destinatario e targa su cui caricare il rifornimento. La targa, per quanto non ancora obbligatoria a livello di legge, è da noi sempre richiesta per garantire una maggiore trasparenza del documento emesso.
In caso di mezzi d’opera, sprovvisti dunque di targa, sulla fattura verrà inserita una apposita voce che identifica il carburante utilizzato su questo tipo di mezzi.
Una volta che l’anagrafica è stata inserita ed è stata emessa una prima fattura, entro 12/24 h la stessa anagrafica sarà disponibile su tutti gli impianti della rete ICM.
Dalla seconda richiesta di emissione di fattura in poi vi basterà dunque comunicare la targa al personale dell’impianto che, una volta verificata la transazione effettuata, procederà all’emissione della fattura.
Trovate alla pagina seguente (IMPIANTI) i contatti di ogni punto vendita.
Si fa presente che è responsabilità del cliente chiedere sempre la fattura contestualmente al rifornimento, non potranno essere emesse fatture per rifornimenti troppo datati in tempi superiori a quanto concesso dalla legge.
Non contattare telefonicamente o via email Amministrazione o Ufficio Vendite in quanto non saprebbero fornirvi il supporto necessario

Come richiedere una fattura elettronica in caso di rifornimento effettuato ad impianto chiuso
Anche in caso di rifornimento effettuato con self-service ad impianto chiuso, la fattura va sempre e comunque richiesta all’impianto.
La richiesta che può esser fatta o fisicamente all’impianto, recandosi in orario di apertura, o tramite i contatti che trovate  alla pagina seguente (IMPIANTI). Alcuni impianti si sono organizzati autonomamente con metodi diversi, quali indirizzi email o numeri cui inviare messaggi. Il cliente può ovviamente utilizzare quanto indicato sul punto vendita. Si prega di richiedere la fattura nel più breve tempo possibile dopo il rifornimento.
Si fa presente che è responsabilità del cliente chiedere sempre la fattura contestualmente al rifornimento, non potranno essere emesse fatture per rifornimenti troppo datati in tempi superiori a quanto concesso dalla legge.
Non contattare telefonicamente o via email Amministrazione o Ufficio Vendite in quanto non saprebbero fornirvi il supporto necessario

Tempi di emissione e trasmissione fattura elettronica
Le fatture elettroniche verranno trasmesse nei termini previsti dalla legge, cioè entro 12 giorni da quando la fattura è stata richiesta. Data di richiesta fattura e data di effettuazione del rifornimento potrebbero differire, alla fine della trasmissione si conteggia la data della richiesta.
Se entro 15 giorni dalla data di richiesta la fattura non dovesse pervenire si prega di contattare l’impianto per chiedere conferma di inserimento della fattura.
In caso e sono nel caso in cui dall’impianto giunga conferma di inserimento fattura, utilizzare il modulo a fondo pagina per contattare l’ufficio fatturazione che provvederà ad ulteriori controlli
Si fa presente che è responsabilità del cliente chiedere sempre la fattura contestualmente al rifornimento, non potranno essere emesse fatture per rifornimenti troppo datati in tempi superiori a quanto concesso dalla legge.

Richiesta di note credito o chiarimenti su fatture emesse
Se si desidera richiedere una nota credito o avere chiarimenti su un documento già emesso, compilare il modulo presente a fondo pagina